Vijesti
02. August 2018.
Foto:
Arhivski snimak

La Chiesa Cattolica, secondo il Liber Pontificalis, festeggia la Natività della Beata Vergine Maria sin dal settimo secolo, dai tempi di papa Sergio I (687-701). In Oriente, a Costantinopoli, anche qualche decennio prima.

Secondo la “Cronaca delle apparizioni della parrocchia di Međugorje”, nelle apparizioni la presunta ”apparente” dice che il 2000o compleanno della Madonna sarebbe stato il 5 agosto 1984. Il cappellano d'allora, fra Tomislav Vlašić, ha trasmesso tale invenzione anche al Papa a Roma e al vescovo Žanić a Mostar,[1] prima di essere sanzionato negli anni 2008-2009, con la dimissione dall’Ordine francescano e dall’Ordine sacerdotale. Ecco che cosa leggiamo nella Cronaca, condotta dal p. Vlašić e dal p. Slavko Barbarić. 

Gli auguri per la ricorrenza della Natività, 8 sett. 1981. Due sono i rapporti ufficiali e diversi: di Vlašić e di Laurentin. Vlašić nella Cronaca scrive: "Visioni - I veggenti hanno avuto l'incontro con la Madonna. Il piccolo Jakov le ha fatto gli auguri di compleanno. Lei era tutta esultante e ha detto che questo è uno dei suoi giorni più felici. Ha esortato i veggenti alla perseveranza nella fede e nella preghiera".

Sullo stesso evento del tutto diversamente R. Laurentin (1917-2017), "storiografo" dei fenomeni di Međugorje: "Compleanno della Madonna. L'8 settembre, nella festa della Natività, la Vergine appare con il bambino Gesù. È proprio in casa di Jakov. C'è anche Vicka: - ‘Cara Gospa, ti auguro buon compleanno’ - le dice familiarmente tendendole la mano. La Madonna prende la sua mano tesa, ma Vicka non osa fare altrettanto, e Jakov confuso per la sua audacia le chiede di non parlarne".

 - Lei invece dice tutto a Laurentin, e lui nel suo libro![2]

Gli auguri per la ricorrenza della Natività,"8. IX. 1982. (Mercoledì). Dei veggenti mancavano Mirjana e Ivica [Ivanka]. Gli altri sono stati presenti all’incontro. Hanno avuto la visione. La Madonna era particolarmente solenne. I giovani le hanno fatto gli auguri di compleanno. Non ci sono stati messaggi particolari" (p. 247).

- Quindi l'8 settembre 1981 e 1982 la "Gospa” di Međugorje regolarmente festeggia il suo compleanno come tutta la Chiesa Cattolica celebra la festa della sua Nascita, l’8 settembre. Persino esteriormente era "tutta esultante". Anche per l'anno successivo, questa ricorrenza continuerà ad essere caratterizzata dallo splendore della solennità e dall'esultanza per il compleanno:

Solenne e felice: "8. IX. 1983. (Giovedì). Quattro veggenti hanno avuto la visione. Dicono che la Madonnaa era particolarmente solenne e felice. Non ha dato messaggi speciali" (p. 601).

- L’”apparente” anche per la Natività del 1983 ha mantenuto le vesti solenni del compleanno degli anni precedenti, ma non c'è stato nessun augurio dai "veggenti". Evidentemente si prepara qualcosa dietro la collina da parte della stessa apparizione di Međugorje e da parte dei "veggenti di Međugorje" e da parte del "mistificatore" Tomislav Vlašić.

Il compleanno della Madonna non è il giorno della Natività, ma il 5 agosto. Scrive p. Vlašić: "28. V. 1984. (Lunedì). Oggi ho visitato il p. vescovo Pavao Žanić. Gli ho portato l'ultima parte del Diario di Jelena e di Marijana Vasilj. Gli ho portato anche il messaggio della Gospa dato a Jelena per lui, per il S. Padre e per il pubblico cristiano, in base al quale il 2000o  compleanno della Madonna è il 5.08.1984.

Il P. Vescovo - prosegue Vlašić - rifiuta a priori il messaggio, cioè non ci crede. A me ha vietato oralmente di parlarne, e ha detto che me lo vieterà anche per iscritto. Il messaggio lo farà pervenire, con l'altro materiale, alla Congregazione.

Quando l'ho pregato di capire noi operatori pastorali che non possiamo essere indifferenti verso i messaggi che richiedono alla gente di convertirsi, lui ha detto press'a poco così: ‘Qui non c'è la Madonna. Io me ne assumo la responsabilità… nessuno è obbligato a credere alle apparizioni private…’ Il P. Vescovo aveva mille ragioni per non crederci. E nessuna ragione lo muove a crederci. Così ha agito.

L'ho pregato che qualcuno della Commissione interroghi e studi il fenomeno di Jelena (Jelena già da un anno e mezzo incontra la Madonna e né il p. Vescovo né nessun membro ha parlato con lei!). Egli ha fatto un gesto con la mano, dicendo che ci sono centinaia di tali veggenti. L'ho pregato anche di parlare con tutti i veggenti, poiché essi faranno sapere presto di grandi eventi. Ha risposto che egli con loro non ha più niente da dire" (p. 835).

- Ecco l'annuncio solenne del “compleanno della Madonna”, per il 5. VIII. 1984. Se dunque il 2000compleanno della Madonna di Medjugorje era nel 1984, ciò vuol dire che aveva 16 anni prima dell'inizio della Nuova era, cioè avanti Cristo. Avrebbe avuto pertanto 16 anni quando ha dato alla luce Gesù Cristo. Ma siccome secondo i documenti storici attuali, la Nascita di Gesù si colloca tra l’anno 7 e l’anno 6  'avanti Cristo', ciò significa che bisogna sottrarre questi 6-7 anni da quegli anni della Madonna. Secondo tale fantasia di Medjugorje, la Madonna avrebbe dato alla luce Gesù all'età di 9 o 10 anni. Ecco quali errori sono nati dalle fantasie di Vlašić. Ma i fanatici di Medjugorje sono pronti a credere anche alle invenzioni più incredibili!

Ma qui riguardo a Vlašić non è uno il punto ma due:

"14. VI. 1984. (Giovedì). 6. La dichiarazione-messaggio sul 2000o compleanno della Madonna per ora non la proclameremo finché l'autorità ecclesiastica non l'approvi o lo stesso cielo provveda a che tale giorno sia evidentemente preparato (p. 854).

- L'autorità ecclesiastica, però, non l'ha approvato né in quell'ora né adesso. Tuttavia l'apparizione di Vlašić ha presto richiesto che il 2000o compleanno di lei si festeggiasse in modo particolare.

"27. VII. 1984. (Venerdì). I veggenti hanno avuto la visione insieme. Non ci sono stati messaggi particolari. Ivan ha avuto stasera la visione sul luogo delle apparizioni. La visione è stata alle 22,30. La Madonna ha detto questo: ‘Io continuo a voler rimanere con i miei eletti nella chiesa, per diffondere qui, attraverso loro, la Lieta novella…’ (Il desiderio della Madonna si riferisce all'intento del vescovo Žanić di rimuovere i veggenti dalla chiesa). ‘State in pace in questo tempo e non vi innervosite, poiché mio figlio Gesù in questo tempo opera fortemente in questa parrocchia e nel popolo che viene qua…’ La Madonna, dice Ivan, ha anche chiesto che per il suo 2000compleanno, cioè il 5 agosto 1984, ci prepariamo in maniera particolare. Ha chiesto che in questi giorni si preghi e si faccia astinenza, che la domenica si riceva la comunione con il cuore puro, cosicché Gesù possa operare nelle persone. Ivan ha trasmesso che la Madonna ha detto che ci saranno delle conversioni e segni negli uomini" (pp. 905-906).

- La "apparente di Medjugorje" va direttamente contro le disposizioni del Vescovo; sia quella che impone che i veggenti, con le loro “apparizioni”, siano rimossi dalla chiesa, sia quella che vieta che si divulghi la fantasia sul cambio del compleanno liturgico della Madonna. Dopo l'intervento del Vescovo, però, una settimana prima del presunto compleanno, non vi furono avvisi dall'altare.

“29. VII. 1984. (Domenica). Noi non abbiamo annunciato il compleanno della Madonna (2000o) per il 5. VIII. poiché il Vescovo ce l'ha proibito. Abbiamo solo incoraggiato la gente, perché quel giorno, prima domenica - domenica della riconciliazione, sia davvero un giorno di riconciliazione" (p. 908).

- L'apparizione di Vlašić ha obbedito alle disposizioni del Vescovo, ma solo tatticamente. Ha detto che "dall'altare non se ne parli a causa del vescovo", per non irritarlo.

 "30. VII. 1984. (Lunedì). Ivan ha avuto di nuovo la visione sul luogo delle apparizioni alle ore 22. Con lui c’era il gruppo di preghiera, alcune suore, della gente ed io", scrive Vlašić. "L'apparizione è durata 15 minuti. Ad un certo punto Ivan ha detto che la Madonna ha detto che ciascuno in silenzio esponga i suoi problemi e desideri. Tutti abbiamo pregato in silenzio. Dopo l'apparizione Ivan mi ha detto che la Madonna ha chiesto che del suo 2.000o compleanno non se ne parli dall'altare a causa del Vescovo, ma che la gente sia incitata alla conversione e alla preghiera. Dice che lei ha chiesto specialmente alla gioventù della parrocchia più preghiere. Ha detto anche che suo Figlio Gesù attirerà da solo la gente qui" (p. 909).

- Tuttavia l'"apparizione" di Medjugorje e il suo mistificatore Vlašić, infrangendo le disposizioni ecclesiastiche, "privatamente" festeggerà il "compleanno" della presunta Madonna.

"5. VIII. 1984. (Domenica). Tutti e cinque i veggenti hanno avuto la visione insieme. Tutti dicono che la Madonna era molto felice, come rare volte. Ai singoli veggenti ha detto parole particolari.

A Marija: ‘Pregate! Apritemi il vostro cuore e chiedete. Io pregherò mio Figlio Gesù perché vi conceda grazie. Pregate con fede.’ Le abbiamo fatto gli auguri per il compleanno. Lei è fiorita di felicità" (p. 917).

- È evidente, anche Vlašić, promotore, propagatore e mistificatore dei fenomeni di Medjugorje, ha plasmato la sua "apparizione", nelle visioni dei "veggenti", secondo la sua contumacia, doppiezza e mistificazione. Pubblicamente no, privatamente sì!

E l’Immacolata Concezione?

L'8. XII. 1983. (Giovedì). I cinque veggenti hanno avuto la visione in comune. La Madonna era vestita solennemente, come per tutte le grandi solennità" (p. 677).

- Se l’”apparente” di Medjugorje cambia il compleanno della vera Madonna, celebrato l’8 settembre, allora dovrebbe spostare anche l’Immacolata Concezione dall’8 dicembre al 5 novembre, perché tutto concordi perfettamente con il compleanno. Infatti, se si afferma che è nata il 5 agosto, allora dovrebbe avere avuto meno di 8 mesi quando è stata data alla luce.

La Chiesa non ha accettato nulla delle "apparizioni" di Medjugorje, dei messaggi, delle rivelazioni e delle apparizioni, sennonché ufficialmente ha proclamato che in base a tutte le commissioni canoniche di inchiesta non si può affermare che si tratti di "apparizioni o rivelazioni soprannaturali".

Vale la pena ricordare che, nel contesto dell'inventato "compleanno" del 5 agosto, si è iniziato ad organizzare il Mladifest, il Festival dei giovani a Medjugorje, all'inizio dello stesso mese. Vi convengono giovani da tutto il mondo per fare alla “apparente” gli auguri di compleanno!  

Il primo raduno dei giovani "5. VIII. 1989. (Sabato). Alle 18.00 è iniziata nella cappella del cimiterio Kovačica l'adorazione perpetua organizzata dai giovani. Domani comincia la novena alla Madonna con molti giovani, poiché termina l'anno dei giovani, richiesto dalla Madonna nella festa dell'Assunta del 1988, alla fine dell'Anno Mariano" (pp. 209-210).

- Che abuso liturgico che nella cappella del cimitero Kovačica si organizzi "l'adorazione perpetua"? A chi è venuta in mente tale idea e con quale permesso e approvazione ecclesiastica?

Dal testo risulta che tale adorazione è stata “organizzata dai giovani", che ci sarebbero stati "molti giovani", alla fine dell'"anno dei giovani", e che l'anno precedente, alla fine dell'Anno Mariano (1987-1988), l'"apparizione" di Medjugorje ha espressamente richiesto di indire un "anno dei giovani", che, secondo la Cronaca, sarebbe durato dall'Assunta del 1988 all'Assunta del 1989.

Il secondo raduno dei giovani, 1990. "Fra Tomislav Vlašić guida tutta la settimana", leggiamo sotto la data del 30 luglio 1990. Alla fine del “festival” sotto la data del 6 agosto è scritto: “Alle 14,00 si sono riuniti gli organizzatori con fra Tomislav Vlašić e Slavko. Abbiamo deciso di prendere la stessa settimana (l'anno prossimo). Sono stati proposti vari temi. Abbiamo deciso di pubblicare alla fine dell'anno un programma circostanziato. Sentiamo il bisogno di continuare con questi incontri, poiché sono importanti. Saranno organizzati dei seminari prima del Festival per gli organizzatori."

- Ne segue che fra Tomislav, che non è in Erzegovina dal 1987, e viene dall'Italia, non solo è direttamente coinvolto nel "fenomeno di Medjugorje" ancora nel 1990, ma è tanto familiare con la comunità di Medjugorje che lui personalmente guida tutta la settimana e il "festival dei giovani".

Il terzo raduno dei giovani, 1991. La Cronaca delle apparizioni, condotta nel 1991 da p. Barbarić, alias cappellano di Humac. Sotto la data del 6 agosto 1991 nella Cronaca è scritto: "Molti giovani sono rimasti tutta la notte attendendo la s. messa. Alle 5,15 abbiamo cominciato a cantare le litanie, e "Siamo venuti da te, o Madre cara". La s. messa presieduta da fra Tomislav Vlašić. Ha parlato con tono esortativo della croce, della pace e della trasfigurazione. Concelebranti: 21. Molta gente del posto, in totale circa 1500-2000 persone.”

Il quarto raduno dei giovani, 1992. Scrive fra Slavko Barbarić: "5. VIII. 1992. (Mercoledì). Il compleanno della Madonna. Alle 21,30 è iniziato il festival in onore del compleanno della Madonna. La chiesa era gremita. Tutto in perfetto ordine. Hanno partecipato singoli e gruppi. Hanno cantato i giovani di Medjugorje, la comunità di Elvira, Pero e Mile, che hanno guidato il canto durante il festival e hanno anche cantato due canti con i giovani. E’ comparso anche un gruppo tedesco. I solisti sono stati Mirko di Čitluk, Gino dall'Italia, Dajan dall'America, Cristina dall'Argentina. Anche le suore hanno cantato una canzone. Tutte le canzoni erano in onore della Madonna. Due religiosi, un francese e un italiano, membri della comunità delle Beatitudini, hanno cantato in ebraico, e anche un gruppo giovanile dall'Irlanda. Alla fine tutti sono stati entusiasti della band di Mostar. Hanno cantato tre canzoni: “Alla Gospa”, una dalmatina e “Nel combattimento…”. Entusiasmo di tutti. Dopo il programma abbiamo distribuito dei fiori a tutti e, nel corso della processione, cantando li abbiamo messi davanti alla statua della Madonna. E’ stato commovente, vissuto con partecipazione. Alle 11,30 abbiamo finito. Molti giovani sono partiti dalla chiesa alla volta del Križevac.

Sotto la data del 6 agosto 1992 nella Cronaca: “Molti hanno pernottato sul Križevac pregando e cantando. Alle 5,00 esatte è iniziata la preghiera comune. Abbiamo recitato i misteri gloriosi del rosario. Alle 5,45 con lo spuntar del sole abbiamo iniziato la s. messa, presieduta da fra Slavko. Hanno concelebrato 15 sacerdoti. Si sono riuniti 1.500 pellegrini e parrocchiani. Abbiamo tradotto tutto in italiano, tedesco, inglese e francese. Alla fine Marija Pavlović ha recitato il Credo e i 7 Padre nostro.”

- Da questa prova scritta è evidente che almeno alcuni francescani di Medjugorje hanno fermamente deciso di celebrare il "compleanno" della inventata figura il 5 agosto, ponendosi al di fuori di tutto il mondo cattolico ortodosso, secondo le "apparizioni" non riconosciute dalla Chiesa, e di organizzare il tutto e portarci giovani da tutto il mondo per fare "il festival in onore del compleanno della Madonna", per "fare alla Madre gli auguri di compleanno", offrendo loro di passaggio anche altri contenuti…

Conclusione. All’inizio dell’agosto 2009 su un portale “cattolico” è apparsa questa notizia: “Il tema: Il Festival dei giovani a Medjugorje. A Medjugorje presso la chiesa parrocchiale di San Giacomo apostolo è cominciato il cosiddetto festival dei giovani, organizzato dai francescani del luogo, i quali affermano che nella loro parrocchia appare la Madonna e dà messaggi già da quasi 30 anni.

Il vescovo di Mostar ha recentemente dichiarato che questo festival sarà l’ultimo poiché egli lo vieterà. Ecco, peccato che non si potrà più celebrare così solennemente e secondo la ricorrenza il cosiddetto compleanno della Madonna il 5 agosto, secondo la rivelazione della ‘veggente’ Vicka.

Del resto per loro non aveva nessuna importanza il fatto che la Chiesa lo celebri l’8 settembre. Tuttavia per loro la ‘veggente’ Vicka è un’autorità più grande.”

Al riguardo si chiede uno dei lettori del portale: “Anche quest’anno ci sarà una torta per il compleanno alla Madonna e canteranno Happy birthday durante la messa?”

- Il Vescovo non ha mai dichiarato che quello sarebbe stato l’ultimo festival, ma ha dichiarato più volte che tale festival dei giovani si organizza all’insaputa e senza approvazione dell’Ordinario del luogo e che si organizza nel contesto delle invenzioni e fantasie circa il presunto compleanno della Madonna.

La Curia diocesana di Mostar

 

______________________________

[1] La lettera di T. Vlašić al vescovo Pavao Žanić, 22 agosto 1984.

[2] R. Laurentin, Racconto e messaggio delle apparizioni di Medjugorje, Brescia, 1987, p. 94.

 

POVEZANI ČLANCI

10. kol 2018
KIUM
31. srp 2018
Biskupski ordinarijat Mostar

NAJČITANIJE

10. kol 2018
KIUM
31. srp 2018
Biskupski ordinarijat Mostar